Annata 2013

Annata 2013 L’inverno 2013 è stato caratterizzato da piogge abbondanti. Marzo si è rivelato il mese più piovoso con 270 mm di pioggia e temperature medie leggermente al di sopra della media stagionale.La primavera ad eccezione di alcune settimane in aprile era molto umida e piovosa.Il germogliamento è avvenuto tra il 18/20 aprile in ritardo di circa 10 giorni rispetto alla media per la zona del Collio. I bruschi abbassamenti di temperatura tra la metà di maggio e i primi di giugno hanno fatto sì che la fioritura delle viti avvenisse nei primi giorni di giugno dunque in ritardo rispetto alla media degli ultimi anni e in condizioni climatiche non ideali. Da subito si notò che l’annata sarebbe stata scarsa in quantità. Nel mese di luglio esplose la piena estate con picchi di temperature che sfioravano il record della zona (38,9° C).In alcuni vigneti le viti iniziavano a manifestare problemi da stress idrico.Questo improvviso caldo ha portato a far sì che l’invaiatura intorno al 25 luglio era completamente nella norma per la zona.Da metà d’agosto sono tornate le piogge alquanto frequenti ma senza provocare ulteriori problemi all’ uva. Una buona escursione termica.La vendemmia è iniziata con la raccolta del Pinot grigio nella seconda settimana di settembre in lieve ritardo rispetto al 2012.Il fresco di notte e ancora abbastanza caldo di giorno ha favorito le varietà bianche in particolare le aromatiche.In sintesi poca produzione ma di buona qualità.